A “Cup” for tourism please? Yes, the label is “Centro Unico di Prenotazione Alberghiero”

Condividi su Facebook

cup of toursimFabriano – Il piccolo mondo antico della Fabriano turismo sfida l’avvenire e si posiziona sul mercato del tempo libero con un Centro Unico di Prenotazione Alberghiero.

Un Cup già operativo con tanto di numero telefonico, email, una professionalità degna dei migliori centri booking del web e pure un risparmio sulle commissioni per chi entra nella sua rete.

Galeotto è stato il Gran Premio Moto Enduro che si svolgerà il 15, 16 e 17 luglio prossimo a Fabriano. “Evento che dovrebbe attirare ben oltre 15.000 persone nella nostra città e concretizzarsi in migliaia di pernottamenti nelle  strutture” ricorda l’assessore allo sport e turismo Giovanni Balducci, nonché membro del Moto Club Artiglio di Attiggio, deus ex machina della gara e referente della Federazione Nazionale ed Internazionale per la sua organizzazione.

Se prendiamo come riferimento il flusso provocato dal Gp organizzato nel 2015 a Bergamo con cui ci siamo confrontati, accogliere piloti e team, tecnici e giudici, giornalisti e televisioni, appassionati e curiosi si dovrebbe tradurre in oltre 2000 pernottamenti, migliaia di litri di birra, quintali di food street e ristoranti pieni per almeno una settimana. Flusso che ovviamente deve assolutamente essere organizzato sul piano della ricettività”.

foto_conf_cupturisticoEd ecco come è nato il Cup Alberghiero di Fabriano. Si chiama FIM Enduro World Championship 2016 Hotels Reservations Service. Nasce dalla sinergia operativa delle tre più grandi agenzie di Fabriano con “Oro delle Terre Gentili, “associazione culturale di promozione turistica composta da operatori che – spiega il suo presidente Vanda Balducci – è pronta ad integrare tutte le realtà che sapranno cogliere l’opportunità rappresentata da questo nuovo Centro”.

Giacché il CupA è pure ambizioso. Affonda è vero le sue radici in un evento ma in realtà “si pone come un banco di prova – afferma Giuseppe Falzetti dei Centro Unico di Prenotazione Alberghiero FabrianoViaggi del Gentile – per dimostrare che ha la capacità di dispiegarsi a servizio di ogni organizzatore privato o pubblico e di migliorare l’accoglienza degli eventi”. “Uno strumento efficace – incalzano Stefano Barbacci e Marco Oggioni di Aleste Tour – che si pone come un unico front desk e riesce, con celerità e in un modo specifico, a soddisfare tutti i tipi di richieste di pernottamenti.” “Il  perno di un sistema – commenta Leandro Santini di Santini Viaggi – che sfrutta al meglio le professionalità e le conoscenze già esistenti ma anche le licenze in uso dalle nostre agenzie che consentono alle offerte di ricettività di essere visibili in rete e di essere venduti sul web”.

Insomma da parte delle tre agenzie è un invito agli operatori a “superare gli interessi di campanile, giusti e legittimi trattandosi di imprese private, che sarebbero però stati deleteri e limitativi se ciascuno si fosse presentato sul mercato con l’unica capacità di accogliere, più o meno grande ma solo limitata alla propria struttura”.

Ma come funzionerà il Centro Unico Prenotazione?

Centro Unico di Prenotazione Alberghiero FabrianoIn realtà dietro al numero di telefono e all’email, c’è il volto sorridente di Giulia Fantini che si presenta con tutta la sua professionalità, forte della logica operativa delle agenzie di viaggio ericca di una profonda conoscenza dell’offerta variegata del territorio,  ed è in grado di rispondere ad ogni esigenza del cliente fino alla chiusura della prenotazione. Insomma un front desk utile per il turista e per la struttura.

Assicureremo – spiega Giulia – la presa in carico delle richieste di prenotazione tramite e-mail enduro@wirtek.it  e telefono 335 7229930; poi individueremo la struttura in base alle esigenze del cliente; confermeremo la disponibilità delle camere richieste sia al cliente sia alla struttura ricettiva; verificheremo il versamento dell’acconto direttamente percepito dalla struttura che non sarà rimborsabile in caso di cancellazioni delle camere”.

Centro Unico di Prenotazione Alberghiero FabrianoUn modus operandi che “si basa – ripete Giuseppe Falzetti – su un’unità di intenti e l’onestà intellettuale da parte degli albergatori nel comunicare quotazioni che non siano in contrasto per lo meno con quelle esistenti da sempre sui siti web.

Il che fa emergere l’altro ruolo del CupA di Fabriano: quello di essere il biglietto da visita che rafforza l’appeal di un comprensorio conferendogli l’immagine di un territorio organizzato, serio e sicuro. Il che ha un suo peso – e pure determinante –  in un mercato complesso come quello del turismo e degli eventi.

Un ruolo in fondo che vede il CupA – e vale  per tutte le località turistiche, soprattutto per le città d’arte minori” – quale strumento che ha la capacità di trasformare in una villeggiatura locale qualsiasi richiesta di vacanza globale.

Véronique Angeletti@riproduzione riservata

Un commento

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *