La straordinaria storia di Nazzareno

Condividi su Facebook

20161107_153328Sassoferrato – Lui si chiama Nazzareno, sfiora i tre quintali ma della dieta non gli importa. Lei è Nuvola, pesa cento volte meno ma “all’amore” non si comanda. Nazzareno è un maiale scampato al macello diventato dal 2013 di compagnia. Con Nuvola fa coppia fissa sotto lo sguardo attento di altri quattro cani. Vivono sulle colline di Catobagli, piccola frazione di Sassoferrato, in una fattoria che, ogni anno, purtroppo vede ridimensionare il numero dei suoi animali. “Il fatto è – sostengono Marisa e Egeo – che il tempo passa ed è sempre più difficile badare a tutto”.

Dietro alla ragione si nasconde però tanta nostalgia. Di quei tempi in cui le loro terre erano occupate da folte greggi di pecore. Badate da tre bianchi pastori maremmani che, mai, oltrepassavano i confini della proprietà, animali che, come nuvole bianche, animavano le colline. E poi quel potente raglio dell’asino che, per anni, ha scandito le ore di tutta la vallata. “Ancora mia moglie lo piange – afferma Egeo – eppure sono passati diversi anni”.

In quella fattoria dove l’aia è zeppa di galline, oche, tacchini; le stallette con tanti conigli; le stalle, piene di mucche pezzate, c’è anche un porcile, con una coppia di maiali. Lì dove Nazzareno non metterà mai zampa.

La sua straordinaria storia inizia in un modo banale. Un giorno arriva in fattoria con il fratellino per la nobile arte della norcineria o per la “pista” come si dice da queste parti. Solo che mentre il fratello cresce fiorente, lui si ammala di bronchite, il che costringe Marisa a curarlo in casa per diverse settimane. Tra i due nasce un legame così speciale che mentre il fratellino si trasforma in prosciutti, salsicce, lonza, lonzino e salami, Nazzareno diventa un animale di compagnia. “È dal 2013 che sta con noi – precisa Egeo – segue Marisa come un cagnolino”. Ecco perché va d’amore e d’accordo con Nuvola e gli altri cani. Tutti consapevoli della sua identità salvo lui.

Veronique Angeletti@civetta.tv

Lorena Podera@civetta.tv

L’articolo La straordinaria storia di Nazzareno sembra essere il primo su Civetta.tv.